Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Assunzione’

 

[…] pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato che: l’immacolata Madre di Dio sempre vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo. (ven. Pio XII, dalla bolla Munificentissimus Deus, 1° novembre 1950)

 

I dogmi dell’Immacolata Concezione e dell’Assunta sono, in ordine di tempo, le luci più recenti che, per l’assistenza dello Spirito Santo, i Papi hanno fatto rifulgere sul capo della Madonna. (beato Giovanni XXIII, dal discorso del 28 agosto 1959)

 

 

Oggi, invece, siamo obbligati ad esultare, poiché nella letizia più alta ci si presenta la conclusione d’una esistenza eccezionale e privilegiata, con i fulgori di gloria, beatitudine e trionfo che il Signore ha voluto dare a questa Creatura elettissima. (servo di Dio Paolo VI, dall’omelia del 15 agosto 1964)

 

[…] la Vergine immacolata, preservata immune da ogni macchia di colpa originale finito il corso della sua vita terrena, fu assunta alla celeste gloria in anima e corpo e dal Signore esaltata quale regina dell’universo per essere così più pienamente conforme al figlio suo, Signore dei signori (cfr. Ap 19,16) e vincitore del peccato e della morte. (Concilio Ecumenico Vaticano II, Costituzione dogmatica Lumen Gentium, 59, 1964)

 

 

L’Assunzione, è il trionfo non solo dell’anima limpidissima della Benedetta fra tutte le donne, ma altresì del suo corpo innocente, virgineo ed immacolato. Come il corpo di Gesù, suo Figlio, fu risuscitato, e così investito dalla divinità a cui era unito da godere d’una forma superiore di vita, così quello di Maria, la Purissima, che per virtù dello Spirito Santo aveva generato l’umanità di Cristo, raggiunse quella pienezza di perfezione che è riservata ai corpi dopo la risurrezione beata (Cfr. 1 Cor. 15, 42). (servo di Dio Paolo VI, dall’omelia del 15 agosto 1972)

 

Noi crediamo dunque con assoluta certezza che Maria santissima, Madre di Cristo e Madre nostra spirituale, è già in cielo e gode con Cristo, in anima e corpo, l’eterna felicità di Dio! Noi, che siamo ancora pellegrini su questa terra “nella condizione della lotta e dello sforzo contro il male per il progresso della grazia” (Lumen Gentium, 65), innalziamo il nostro sguardo a Maria assunta, per inebriarci della sua luce, per ascoltare il suo insegnamento, per confidare nella sua bontà, per imitare le sue virtù, nell’impegno e nell’attesa di raggiungerLa un giorno nella sua gloria! (beato Giovanni Paolo II, dall’udienza generale del 15 agosto 1987)

 

Pio XII proclama il dogma dell’Assunzione di Maria
(1° novembre 1950)

 

Vergine Madre di Cristo, veglia sulla Chiesa! Fa’ che un giorno anche noi possiamo condividere la tua stessa gloria in Paradiso, dove “oggi sei stata assunta sopra i cori degli Angeli e trionfi con Cristo in eterno” (Ant. d’inizio della Messa vespertina nella vigilia). (beato Giovanni Paolo II, dall’Angelus del 15 agosto 2003)

 

Non ci limitiamo ad ammirare Maria nel suo destino di gloria, come una persona molto lontana da noi: no! Siamo chiamati a guardare quanto il Signore, nel suo amore, ha voluto anche per noi, per il nostro destino finale: vivere tramite la fede nella comunione perfetta di amore con Lui e così vivere veramente. (Sua Santità Benedetto XVI, dall’omelia del 15 agosto 2010)

 

E’ un mistero grande quello che oggi celebriamo, è soprattutto un mistero di speranza e di gioia per tutti noi: in Maria vediamo la meta verso cui camminano tutti il coloro che sanno legare la propria vita a quella di Gesù, che lo sanno seguire come ha fatto Maria. (Sua Santità Benedetto XVI, dall’Angelus del 15 agosto 2011)

 

Annunci

Read Full Post »